Storia

Il Ristorante Montalbano, simbolo della tradizione e dell’eccellenza gastronomica ticinese, nasce a inizio Novecento come incantevole e tipico grotto di campagna immerso nei vigneti della collina di San Pietro di Stabio.

Succedendo, a metà Novecento, allo zio Giuseppe Regazzoni nella sua gestione, Mario e Silvio Rapelli trasformano progressivamente il grotto nell’estensione della Bottega di Via Giulia, aperta nel 1929 nel nucleo di Stabio. Nella sala principale installano, così, una prestigiosa Berkel, con la quale affettano i loro salumi, e un grande Grill su cui preparano la carne alla griglia, mentre nell’intima saletta denominata “dei cacciatori” accolgono amici e parenti per eventi privati.

Il ristorante Montalbano diventa l’amato e rinomato ritrovo dove celebrare la passione per i prodotti del territorio e condividere il buono della vita.

Oggi come allora, l’eredità e lo spirito originario trovano continuità e vengono valorizzati dall’Oste Mirko Rainer. Con lui si realizza un nuovo appassionante progetto i cui protagonisti sono l’amore per la tradizione e per il luogo in cui ci si trova, l’attenzione per i sapori autentici e per le materie prime, la relazione con i produttori del territorio, l’innovazione all’insegna della qualità, la calorosa accoglienza e la squisita ospitalità.